- reset +
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery
  • Fotogallery

Almanacco e Bibbia

Benvenuto in Santa Maria Maggiore!

Restauro organo

PDFStampaE-mail

Carissimi, come sappiamo, le nostre Chiese sono splendide e ricche di opere artistiche che attirano l’attenzione di tanti che, presi dalla curiosità o dal desiderio di approfondire la conoscenza, raggiungono Spello per vedere e toccare la bellezza e lo splendore dei fregi artistici presenti nel territorio.

Tra le varie opere d’arte che possiamo trovare dentro la Collegiata di Santa Maria Maggiore, possiamo scorgere sul balcone soprastante la porta principale d’ingresso, un organo a canne costruito nell’anno 1795 ad opera di Sebastiano Vici. Le sue condizioni di conservazioni risultano essere mediocri e necessita di un intervento di restauro in ogni parte: dalla meccanica  alla fonica, dalle canne ai registri.

Leggi tutto...

 

Diocesi di Spello

PDFStampaE-mail

La diocesi di Spello (in latino: Dioecesis Hispellana) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

Spello fu sede di un'antica diocesi dell'Umbria, attestata fino al VI secolo.

Di essa sono noti tre vescovi: san Felice, che subì il martirio all'epoca dell'imperatore Diocleziano; sant'Epifanio, presente al sinodo di Roma del 487; e Venerio, presente in due sinodi romani del 501 e 502.

La sede fu poi soppressa, forse conseguenza delle devastazioni operate dai Longobardi, ed il suo territorio inglobato in quello della diocesi di Spoleto. Nel XVIII secolo il territorio di Spello e del Subasio vennero annessi alla diocesi di Foligno.

Oggi Spello sopravvive come sede vescovile titolare; l'attuale arcivescovo, titolo personale, titolare, è Piergiorgio Bertoldi, nunzio apostolico in Burkina Faso e Niger.